Arizona nel Paesello, ecco il Super Bowl

SuperBowl-49-TeamsForse sono abitudinario, però mi diverto.
Anche quest’anno, nel nostro paesello, nella solita casa, con mega schermo, parco rifornimento di patatine, sostanzioso rifornimento di birre, scatta il collegamento con gli US, questa volta nella assolata Arizona. Lo stadio dell’università di Phoenix è bellissimo, la partita sarà bellissima. Qua, gira al contrario dei big media che domani riempiranno l’internet di Katy Perry (canterà durante l’intervallo) e pubblicità e numeri di dollah.
A noi interessano invece altri numeri. Sei Super Bowl per Tom Brady che giocherà per la totale leggenda, record di dieci a zero per Russel Wilson contro QB avversari che han vinto anelli. Sherman o Revis, Beast Mode o Gronk. E tante altre chiavi di lettura per una partita dove, semplificando, si confronteranno la migliore difesa della lega (LOB!) contro uno dei migliori attacchi. I commentatori esperti, non io, dicono che dipenderà da due fattori, fra i tanti. Uno: l’offensive line di Seattle. Due: la difesa su Gronkowski. Ma questa partita secondo me è destinata a stupire. Esperienza in panchina, talento e forza in campo.
Tifo Seattle, perché l’anno scorso mi sono innamorato di questa squadra, ma NE quest’anno mi è piaciuta molto e di Brady posso solo dire meraviglie.
Pronostico personalissimo : Seattle +3.
Noi. I soliti quattro moschettieri che da anni si danno appuntamento in una notte fredda a fare tardissimo seguendo le traiettorie della palla ovale. Sulla tv gigante Fox sports, su questo Mac in prestito, Game Pass per non perdere nemmeno gli ad e pagina per aggiornare il post. Domattina saremo disintegrati ma felici, con gli occhi ovali.
Gasati? Ready?
John Legend e tale Idina Menziel cantano gli inni. Belichick per il quarto anello in felpona blu, Carroll per il back to back in felipna blu.
Sono le 00,30 calcia il kick off Seattle, let’s go!
00,36 primo drive di Brady, poca roba. Prima pubblicità, una macchina. Ci sono circa trenta secondi di differenza fra la diretta tv e la diretta game pass. Boring.
00,42 uno dei miei compari di visione prende un Moment, uno è sotto a un plaid già pronto al sonno, l’ultimo si apre una bottiglia di vino. Primo drive di Seattle, niente di che. Primo trailer in ads: ‘Tomorrowland’.
00,53 bel drive lungo di NE che alterna bene corse e lanci corti ma in red zone, Brady lancia l’intercetto. Dopo il Super Bowl la Nbc manda in onda ‘The Blacklist’. Non la guardo, com’è?
00,58 fine primo quarto. Occhiali. in studio a Fox sembra siano andati via. no, son tornati. Spot puccioso della Bud.
01,12 altro drive positivo per NE con gran guadagno di Edelman, ma sto giro il lancio di Brady centra le braccia di LaFell per il 6-0. Spot di ‘Fast&Furious’, gasarsi con macchine che sventrano grattacieli.
01,33 TD Seattle, dopo cannonata di Wilson di 44 yd (in precedenza era 0-2 lanci) e poi corsette di Lynch che sfonda. Pareggio a sette. Siam tutti svegli, partita intensa. Vedo una pubblicità con Heisenberg, ahah, figata.
01,49 NE prende campo con lanci corti e guadagni dopo il catch. Poi lungo per Gronkowski  che punisce la difesa in mismatch e mette il vantaggio NE.
01,58 Seattle prende campo con poco cronometro. A una decina di Yd dalla end zone, a sei secondi dal termine del tempo, Seattle non calcia, gioca il lancio in end zone, Matthews, TD. ‘Questo è carattere’ dice il padrone di casa. True that. 14-14 all’intervallo. Sarà una bella, lunga notte. Intanto, Halftime show.
02,25  logo dello sponsor che si apre per la star. Katy Perry parte con ‘Eye of the Tiger‘ con vestito di lingue di fuoco e cavalcando un leone argentato e simil transformer. Poi va su una scacchiera con cavalli ballerini. Arriva Lenny Kravitz con classico look truzz e stivaletto con tacco. Duettano rapidi ‘I kissed the girl‘. And I like it. Poi diventa una cantante in cartone animato da spiaggia per ‘Teenage dream‘. Scopro di sapere tutte le canzoni della Katy. Arriva Missy Elliot con look anni ottanta mix meccanico festino fetish per il momento shake your booty. Nel frattempo, cambio velocissimo di vestito, brillantini e sulle note di ‘Fireworks‘ Katy gasa e vola su una cometa. Impressive. Fireworks anche sullo stadio. Applausi. Cercatevi il video. Per me, una Coca, giusto per non dormire mai stanotte.
02,42 un pard ha abbandonato durante l’half time. Il padrone di casa si impossessa del computer, fa i conteggi del fantacalcio. Ha perso. Io, ho pareggiato per colpa del gol di Bruno Peres. Pensa te. Mai una gioia, veramente. Amen. Meanwhile, in Arizona…l’asse Wilson, Lynch, Matthews produce un buon drive che si ferma a una decina di yd. Calcio da tre punti. Vantaggio per la prima volta di Seattle. 14-17.
02,48 la difesa di Seattle sembra plasmarsi sul gioco degli avversari nel secondo tempo. Ne parlavamo qua durante l’intervallo. Brady subisce un sack e poi viene intercettato da Wagner che anticipa Gronko. Inerzia per la squadra dell’ovest, ma è ancora lunga.
02,53 Wilson corre e guadagna, Lynch spazza placcaggi, Baldwin riceve in end zone. Seattle is on fire. 14-24. Tom Brady inquadrato pare avere un fumetto sulla testa, ‘Non posso sbagliare più niente.’
03,03 complice una penalità, il primo tentativo di Brady di rimontare va a vuoto. Una nuvola di fumo si è formata la stanza, tanto per non farci mancare niente.
03,15 ultimi quindici minuti. NE non converte un terzo e uno, io continuo a non vedere ads, il gap tv-game pass mi fa preferire la partita, poco male. Inoltre dopo il fumo anche il freddo si insinua nella stanza, nonostante romantici ciocchi di legno esplodano gioiosi. Altra Coca? No, dai, una birretta.
03,27 NE segna per offrirci un bellissimo finale. Brady lancia bene, Edelman confeziona yard, Amendola riceve in end zone. 21-24. Zero sbadigli, tutto a posto.
03,37 Seattle sta in attacco appena 55 secondi. Bellissimo spot della Mercedes con animaletti in un bosco. Molte serie tv promosse dalla Nbc, verificheremo. Mi sto innamorando del fuoco acceso. Il padrone di casa ha dei mattoni sulle palpebre.
03,48 ‘Brady to Edelman, NE in the lead‘. 28-24. Drive da campioni, Brady sta mettendo insieme numeri paurosi. Mancano due minuti al termine del match. Ora Seattle deve fare la magia. La vediamo dura. Son sveglissimo, alle mie spalle uno è in pisolo, l’altro tira sbadigli che sembrano ululati ma resiste. Mi gaso per il finale.
04,02 Seattle lancia molto nell’ultimo drive. Due volte viene fermata, ma Kearse fa una ricezione pazzesca e fortunosa con la palla che gli tocca coscia sinistra poi destra e gli finisce in mano. Sembra il segnale. Seattle arriva a due yd dalla storia ma decide di lanciare. Lancio, intercetto di Butler, un cookie al primo intercetto in carriera. Sbarriamo gli occhi per la scelta offensiva, una follia con Lynch e una yd da prendere. Finisce con Brady incredulo come noi. Alza le braccia e porta a casa il suo quarto SB. Ciliegina sul finale, una rissa in end zone, frustrazione e colpi proibiti. E’ stato un bel SB. Peccato perché avrei centrato il pronostico. Carroll si sognerà la chiamata per anni. Eh oh. Classic Gatorade bath per Belichick, stima alla sua felpona.
Sono le 04,12. Aspettiamo la premiazione. tom Brady, ovvio MVP. anche se nosro preferito di NE, Edelman.
04, 25. Zero gradi fuori e buonanotte. Al prossimo anno.

(Super Bowl nel paesello: puntate precedenti: 2011 – 2012 – 2013 – 2014)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s