cronache dal league pass (la finale NBA, il gasamento)

638_pcCome noto ai fedeli discepoli del blogghetto, quassù ci si occupa abitualmente di basket made in Rezz. Per una sera, o forse due, chissà, ci si occupa di altro basket.
A Miami, Florida, si gioca gara sei delle finali Nba.

Ospite speciale del blog e narratore pieno di gasamento notturno (il fischio d’inizio è alle ore 03:00 italian time) my pal Babbicciu.
Pronti? Pronto Babs? Streaming a bomba? Ok, let’s go!

ore 2:40: il quartiere è immobile, qui Baltimodena, il distretto di mattoni di un capoluogo di una provincia che fa piastrelle. La domanda al momento è “cosa ci faccio alzato?”. Ma soprattutto “con cosa sfamerò il mio appetito notturno nelle pause del match?”

ore 2:43: 17 minuti prima della palla a due… sudo, non solo acqua e sali minerali, ma sudo GASAMENTO. Potrei pure commentare da un account tweet (too mainstream BRO), ma il blogz del boss è la degna dimora dell’eccitazione da sports amerigani e frasi nonsense piene di LULZ.

ore 2:49: brevissimo incipit e spieghino: ODIO MIAMI.

ore 2:50: non “tifo” SA. Però Ginobili è il pupillo del tempo che fu (Virtus), e Parker è un Bomber, e Duncan era ragazzino quando esordiva al fianco dell’Ammiraglio… SA in questa serie è LA NOSTALGIA.

ore 2:55: inutile dire che se c’è uno da scegliere nella supponente squadra dell’EST, quello è WADE. #Respect. Ah non siamo su Facebook? #Nientehashtag.

Ore 2:59: gasamento

ore 3:00: GIAO

ore 3:03: Inno (primo commento: questi sanno fare le copertine introduttive… 70 anni di storia NBA in immagini e suoni, brividi)

ore 3:04: GET READY FOR BASKETBALL BATTLE! SHOW TIME!

ore 3:06: Ancora inno

ore 3:07: HEAT tamarri introdotti da SEVEN NATION ARMY, no dico… Ancora? Ma dai. SPURS mettete fine a questo supplizio di addominali e testosterone di cartone. Plis.

ore 3:08: Quintetto HEAT: Lebron, Woodman Miller, Sega Bos(c)h, Mario, Dwayne Wade

ore 3:12: Quintetto SPURS: Ginopino Ginobili, Tim “Adrenalina” Duncan, Bomber Parker, Danny BANG Green, MVP Leonard

ore 3:13: prima palla MIAMI e GIAO A TUTTI

ore 3:13: Da Leonard e Chambers i primi due mattoni, poi arriva MOTOSEGA Miller e spara da 3. DETESTO. Bring Miller back to his woodland.

ore 3:14: Nessuno ha mai notato la somiglianza tra Bosh e Snoop Dog?

ore 3:15: il copione MIAMI è “dalla al 6, penetra, scarica e ti prego segna“. Il copione SA è “falla girare BRO, e spara da 3“. We know this shit.

ore 3:20: credendo che io già non stia scoppiando di gasamento hanno sparato un video sui tiri di Green BANG nella serie. BANG. (ndr: Green ha realizzato in gara cinque il record di tiri da tre segnati in una serie playoff…and counting…)

ore 3:22: alta qualità, pochi errori, manca Parker all’appello punti. Non mancano i suoi assist. 16-16

ore 3:24: ricordo al pubblico che io predissi al titolare del blog: Leonard 40 punti e 10 rimbalzi ed MVP della serata. 7 minuti giocati e 8 punti segnati dal ragazzo. GASAMI LEONARDONE

ore 3:25: la vera piaga NBA sono i timeout di 45 minuti… NOIA. Leonardone ha schiacciato su Miller mettendogli una manona sul muso. GO HOME MILLER

ore 3;28: dentro l’arma segreta DIAW a smanacciare i pettorali di Labbrone. Ho acceso il forno (HYPE). Ok, però non fate tirare DIAW.

ore 3:33: difesa SA del colorato magica. Attacco di Duncan in area essenza del Basket. 24-21 e tanto equilibrio. Battier impatta a 24 tirando da 3 contro il tabellone. VABEH. (sto cucinando i nuggets di pollo)

ore 3:36: Mario ne ha segnati 10 già… ed ho visto palleggiare Splitter. Palleggiare. Splitter. Con questo caldo più Splitter hai e meglio stai. Dicono.

ore 3:38: fine quarto con stoppata sul Labbrone. Zitto, ti rialzi, e vai nello spogliatoio. 25-27

ore 3:44: mentre Battier e Green si sparano sulla strada, Ginobili manca ancora dalla partita. Wade invece c’è. 28-32

ore 3:49: che finezza le ballerine…

ore 3:51: Miller nella pausa si è appena asciugato il sudore sotto la canotta con una mano e poi l’ha sbattuta con l’altra come augurio di buon raccolto

ore 3:59: D-fence. Duncan 9 su 9. 39-42

ore 4:05: siamo a metà ormai, SVEGLIATE GINOBILI

ore 4:11: tirare no, però raccontano di un tale che provò ad intercettare un passaggio di Diaw e perse un braccio. IDOLO. Slam Duncan a 25 punti. 46-44.

Metà match: 50-44. Come ON SPURS!!!

Up: Leonard, Duncan, Diaw (difesa e regia), Chalmers

Down: Lebron, Ginobili, Andersen (falloso)

Extra Content (Director Cut): Servirebbe un intero Post celebrativo dei TimeOut di Greg Popovich. “Is supposed to be hard, it’s a FINAL!” – “Don’t be shy, if you feel it… write your name on the paper” – “I don’t care how many shot you miss, how many you take or when you’ll take them, just be ready”… and continues.

4 o’clock Breakfast: Nuggets & Coke Nuggets & Coke for Baltimodena’s Nigga

ore 4:25: ripartiamo?

ore 4:29: i due copioni sono cambiati nel corso del secondo quarto: Duncan ha preteso l’usufrutto sull’area colorata, Lebron non fa nemmeno la fatica di penetrare. Il risultato è in bilico ma il secondo quarto era ad inerzia NeroGrigia. Assente ingiustificato Ginobili. Wade partito bene si è un po’ perso in assoli muti.

ore 4:34: CAZZO GASIAMOCI DAI: Ginobili pare desto, Lebron ha ricominciato a giocare e soprattutto a far giocare. Duncan rimane in perfetta media. DAI, BOTTE, BOMBE, SHIIIIIIIIIIT.

ore 4:38: si è sporcata la % al tiro di entrambe le squadre, ma ora si fa a botte. “There will be blood” (cit.). Hey, abbiamo un bel carico di falli, che ne pensate ragazzi di MIA? Magari Miller può prendere il suo TIR e portare questi falli in una steppa dell’Alaska guidando sul ghiaccio rischiando la vita.

ore 4:42: Miller: ciao, io da ragazzo avevo un compagno di squadra come te. Faceva quelle smorfie e quei movimenti con la testa di chi deve sistemarsi continuamente il caschetto di capelli, anche mentre tira. Solo che tu ormai hai superato i 30 e il tuo ruolo è su DMAX, a guidare grossi tronchi tra i confini di USA e Canada. Beh io quel mio amico lo volevo picchiare, ma io ero esile e lui era cicciobombo come te. Giusto a scarpate in faccia vi si può prendere, per non toccarvi il sudore che vi infradicia il 99% del corpo. FATE SCHIFO, tu e il ricordo del mio amico.

ore 4:46: fallo di Miller (il quarto) forse riusciamo a toglierlo dal campo a breve. Porta anche il braccialetto per l’equilibrio. IL BRACCIALETTO PER L’EQUILIBRIO. Attenzione al folletto Parker… rampa di lancio.

ore 4:54: Lebron non ci capisce niente nemmeno in questo quarto…

ore 4:59: fuori fa luce, SA a +13

ore 5:06: Lebron 0/3 nel terzo quarto. Mi aspetto i botti nel quarto, ma per ora +10 SA e godo forte.

ore 5:10: ultimo quarto? Speriamo

ore 5:11: Lebron decide di giocare. Miller BANG senza una scarpa… rispetto. Però ora torna a tagliare i tronchi.

ore 5:22: affiora stanchezza qui a Baltimodena, e anche nelle menti di SA, gara pari a 82, male il tiro da 3 texano, bene James in difesa e la partita cambia volto. RESPIRONE. Parziale di quarto 7-19. SHIIIIIIIIIIIT. CALMAH.

ore 5:45: 30 secondi, SA a più 5. Miami finisce ora i timeout. Non esiste attenzione, solo sonno, ed odio per Miami. Se mi appoggio dormo.

ore 5:47: ok Miami gioca con i 5 nani, ma perché togliere Duncan a rimbalzo? Concedi due tiri a James ed ora SA +2 e 20 secondi.

ore 5:48: c’è da dire a favore di James, che dopo 36 minuti di fuffa, si è messo a giocare… dannazione.

ore 5:50: ma il pubblico nei piedi di Duncan in rimessa? LOL

ore 5:51: ecco. Allen si ricorda di essere il re da tre e la mette a 5 secondi dalla fine… SA continua a giocare senza rimbalzisti. TIED GAME. INCUBO. Continuo a non capire la scelta di stare senza Duncan in difesa. Popovich, explain!

OVERTIME. You gotta be kidding me! Son le sei e c’è l’O.T. Domani, cioè fra poche ore, sarò uno zombie.

Up: ahimè Lebron, Allen (decisivo)

Down: Ginobili zero assoluto, anzi negativo. Il tiro da 3 di SA.

ore 6:02: Miami +1 e palla in mano, 1 minuto e 18 secondi. Confusione totale. Per SA clearly. Servono ossigeno e ordine. Mi è finito il LOL, solo disperazione.

ore 6:08: Green in magia difensiva su Lebron.

ore 6:12: non va più di moda sbagliare un libero per finire il tempo?

ore 6:13: attacco MIA, bomba di Lebron. Fuori! No! Rimbalzo MIA, Miller smanaccia  a Lebron, ancora da tre, NO! Canestro. Il mio urlo rischia di svegliare tutta Baltimodena. Vai Manu Ginobili, regala la magia…no, entrata da pazzo furioso. Mancano, 1.9 secondi. 3 punti sopra MIA. Finisce qua, 103-100.

GAME OVER

There’ll be a game 7. BUONA “NOTTE”

Babbicciu: ha aperto un tumblr un giorno per sbaglio, su suggerimento sibillino del vate Cidindon (con pronuncia brasileira “sidindon”) e da quando gli sta in scia si è reinnamorato degli sportz ammerigani. Vive pieno di gasamento e alla continua ricerca del LULZ.

One thought on “cronache dal league pass (la finale NBA, il gasamento)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s