(cronache dalla piccionaia) per pranzo, Sassari

giochi di parole pre-game e il capoccione dell'urlatore
giochi di parole pre-game e il capoccione dell’urlatore

Eravamo rimasti alla sconfitta sul ferro,  poi c’è stato UN Brindisi. Oggi, ancora all’orario dei caplèt, Sassari. Dalla Sardegna con furore, mire di scudetto, un tecnico simpatico e una squadra di gran tiratori. Palazzo non strapieno, caplèt e la tivù hanno il loro fascino, ma comunque buona presenza.
Il problema contro Sassari è che giocano quasi solo sul perimetro. Come difendersi da califfi come i cuginetti Diener, prima del match al numero tre e sei nella classifica dei marcatori, e un altro paio di tiratori con le mani caldine? Difendendo come assatanati, uscendo durissimi dai blocchi, correndo anche per il compagno, saltando per mettere mani in faccia al tiratore, aiutando sempre sui tagli. Daje.
Primo tiro, una tripla, loro. Secondo tiro una tripla, noi. C’è da dire che il gioco dei sardi, ti mette in ritmo. Non ci sono tempi morti, è run and shoot. E’ anche una bella partita, siamo in vantaggio di poco, poi gli arbitri inventano falli a caso Filloy spreca due liberi e il tempo finisce 17-17.
Lavoro, moglie e fidanzata. Mollo tutto e vengo a Reggio”. Striscione da idoli dei tifosi sassaresi, gemellati con RE. Cori di pace e fratellanza uniscono le curve. Vi risparmio la retorica del buonismo da stadio. Dei cuginetti Diener, Travis centra la seconda tripla con una mano in faccia, ha una velocità di gambe eccellente, ci sarà un’azione in cui ubriaca mezza difesa per poi tirare un sospeso perfetto. Gran giocatore. L’altro non entra in partita. Mei axè.
Ci sono tre azioni consecutive da mostrare come promo per il giuoco. La palla disegna geometrie perfette, gli arti dei giocatori sono poesia in movimento. Entra ‘Ring my Bell’ (sarà il migliore in campo) è in giornata e sarà il migliore in campo, ma capita anche terzo fallo di Taylor che fa la sua classica sceneggiata mentre esce.
In piccionaia, ogni tanto qualcuno apre un’uscita di sicurezza lasciando entrare una carezza benevola di vento che mitiga il micro clima tropicale della piccio. Time out di Sassari perché a sam pò fort.
Sotto di noi la famigliola dell’urlatore con madre/moglie che copre le orecchie al figlio spiegandogli che quando vanno col babbo c’è il rischio di sentire troppe parolacce. Il tipo di fianco a me decide che siamo amici e mi regala osservazioni casuali. Per esempio che Cinciarini da tre non è capace. Abbozzo.
A due dalla fine, più undici, entusiasmo totale. In difesa siamo incredibili e con due triple di Filloy sogniamo. Il tempo si chiude 49-36.
Intervallo. Biscotti, cocacola e altri generi di conforto mentre si aprono le porte, fuori è primavera.
Si riprende, Taylor fa il quarto fallo, meglio così. Cervi fa di tutto, prende un rimbalzo perde palla, gli fischian tre secondi, stoppa. La piccio lo segue nel saliscendi di emozioni, incitando o sacramentando il pivot di casa.
Bell tira come (ok, chiedo perdono per il paragone eccessivo) Jordan, cadendo all’indietro. Ne fa sette di fila, più venti. Dai dai.
gli arbitri si divertono a non avere un metro arbitrale e fischiare a caso, poi una tripla di Cinciarini ci porta al 71-54. Spiego al tizio di fianco a me che si sbagliava.  Bell inventa con un folle tiro schiena a canestro. L’allenatore di Varese scuote il capoccione. Libero e più ventuno. C’è Dan Peterson a commentare per la tv ma il ‘butta la pasta’ lo dice Taylor con una tripla da distanza NBA. Più ventitré, a tre e quaranta dalla fine. Show time. Finirà 101-75, la piccionaia si spella le mani.
Certo Sassari ha tirato malissimo, ma noi abbiam fatto il partitone e in difesa siam stati una roba da insegnare per atteggiamento e tecnica difensiva.
Dai c’andòm. 

tabellino della partita

previously on ‘cronache dalla piccionaia’

2 thoughts on “(cronache dalla piccionaia) per pranzo, Sassari

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s