IndyPaesello (la notte del Super Bowl)

Biglietti a quattromila dollah, pubblicità (che non vedremo live ma abbiamo già quasi visto) a 3/4 milioni di dollah, squadre con storia e blasone, rivincita del superbowl 2008 (the miracle), la sfida fra quarterback con lo sfidante teoricamente sfavorito che però avrà il tifo del pubblico di casa e del fratello che gioca nella squadra di casa, i tight end più forti, un paio di wide receiver con le mani educate.
La messa di quello sport che quaggiù in the paesello pochi conoscono se non perchè in questi giorni si è parlato di Madonna e dell’halftime show.
Si scrive Super Bowl e non Superbowl, quest’anno si gioca a Indianapolis. Noi lo amiamo, l’evento e il gioco.
Il kickoff a mezzanote e mezza circa e poi corse, fumble, punt, blitz, placcaggi, ricezioni, ginocchia a terra, replay, lancioni, misurazioni, cifre, omoni ed emozioni e domani crepe negli occhi.
Le finali di conference han visto le squadre per cui tifavo sconfitte, quindi non ho favoriti, anche perchè sarà una bella lotta, almeno spero. Scelgo però NY Giants, per fare un minimo sindacale di tifo in diretta, perchè credo sarà una gara dominata dalle difese e quella di NY mi esalterà e perchè Tom Brady è troppo bravo/bello/ricco e la più bella del mondo saprà consolarlo dalla sconfitta.
Il nostro paesello è a letto, frizzato in un gelo peso e ricoperto di neve. Siamo solo in due. Uno va a lavorare troppo presto, uno viaggia, uno è disperso, uno ha tirato il pacco. Abbiamo pocket coffee, biscotti, patatine, vino & birra per ingrassare e cercare di stare svegli.
Anche l’anno scorso l’avevo fatto, here we go back. Coperta per il freddo, speriamo di non addormentarci che oggi fra spalata e passeggiata nella neve mi son spezzato le gambe e non ho dormito un secondo, live twit o qui se centoquaranta parole non bastano, adesso vediamo come va, domani comunque riporto tutto bene quassù.
Pronti. ‘Oh, entrano in campo!‘.

00,19 inno nazionale, Kelly Clarkson, patriottismo a go-go
00,25 facile che aggiorno il blog dalla scrivania e non il twitter, così sto seduto, evitando la pericolosissima e comodissima sedia
00,30 calcia NE. partiti!
00,33 Cruz Cruz Cruz, NY prima ricezione, primo down.
00,38 NY rimbalzati. (la vedo dura, essendo ‘solo’ in due trovare molti spunti di blog-cronaca, che non siano sulla partita)
00,41 ostia. Brady lancia intenzionalmente nel nulla sotto la pressione difensiva, penalty e safety di NY che va due a zero.
00,51 buon drive offensivo di NY. c’era un fumble però c’era anche un difensore in più in campo, grave errore, penalità e poi ricezione un po’ fortunosa di Cruz. 9-0 NY, difesa Pats in difficoltà.
01,00 fine primo quarto, palla NE. Belichick (coach NE) ha una felpa orrenda e una matita sopra l’orecchio. bellissimo.
01,05 calcio dalle 29 dopo un lancio di Brady in faccia a un difensore. NY 9 – NE 3
01,30 attacco di NY sempre in campo, succede nulla di rilevante. dopo l’halftime show verrò scacciato, il proprietario della tv che mi ospita domattina ha un aereo, st’anno va così.
01,47 Woodhead il più piccolo in campo segna per l’attacco di NE che si fa 98 yards, TD e vantaggio 10-9 dopo dominio in fondo sterile dei Giants. capita, è il football. e adesso mega intervallone.
01,55 su ESPN America c’è Lenny Kravitz che suona da qualche parte lì vicino allo stadio, presumo. fa un pezzo mai sentito, tazzissimo (lui e il pezzo)
01.58 un drive ed è cambiato tutto. punteggio, statistiche. mood del match? chissà. intanto, Miss Ciccone (che si fa desiderare, ovviamente…)
02,01 dal buio totale salta fuori una specie di Cleopatra seduta su trono dorato. ‘Straight the pose‘ è Madonna, regina delle MILF. rumori di sciabole, ballerini con ispirazione impero romani. spettacolone baroccone baraccone. mix-a, ‘music‘ via la tiara e boccolone. cambio volante di ballerini e streetdancers in tuta bianca. un ballerino su una corda elastica. fico. arrivano gli LFMAO. diventa una cafonata superba. poi cambio di ballerine, nuovo pezzo e nuove amichette MIA e Nicki M. versione special-cheerleaders. il pezzo è bellino, via. gran finale con tamburini e street parade guidata da Cee-Lo Green. mix-a ‘open your heart-express yourself‘. ennesimo cambio scena. ‘like a virgin prayer’‘. vien giù lo stadio, immerso nel nero con puntini bianchi. è la vestale del pop. punto. coro di cento (?) persone sul palco C-Lo che fa riderone. lei sparisce in una nuvola e 02,13 chiude l’halftime show con la scritta dorata ‘world peace‘. saluto l’amico e me ne vado a casa. proseguiremo?
02,33 tempo di salutare, coprirsi bene, uscire, guardare la luna, sentire il meno sei nel silenzio gelido, volare a casa, vaffanculo cancello gelato che non ti apri maledetto perchè non ti apri maledetto, sosta rapida in bagno, cazzo mi son perso un TD di NE ora avanti 17-9.
02,38 drive di NY stoppato con potenti placcaggi dalla difesa, calcio, palo poi buono. 17-12 Pats.
02,42 (grazie replay) buone corse poi Hernandez su passaggio per il TD NE che mi ero perso, Brady in super ritmo vediamo un po’ se spacca il match.
02,48 difesa NY che tiene, copre e preme. erano anni che non guardavo il super bowl da solo. AMICIMALEDETTITRADITORI.
02,54 dai Eli, segna che ci divertiamo.
02,56 come non detto. Patriots con grossa difesa dell’end zone, altro calcio. 17-15 per NE.
02,59 fine terzo quarto. non ho sonno, non dormirò mai più. 17-15 NE e palla in mano. AMICIMALEDETTITRADITORI, nella mia immensa magnanimità, vi perdono e mangio un mandarino.
03,02 Brady si salva da un sack, spara lungo, intercettato.
03,11 la mia TL di twitter si è svegliata per commentare Madonna e come da programma il nuovo trailer dei vendicatori è andato in onda, dopo metto il link.
03,19 timeout mangiato, penalità, due lanci falliti per un soffio, palla torna a Brady. (finora zero fumble).
03,27 la reverse è sempre una bella azione. ben fatta dai Pats.
03,31 difesa NY che tiene. ora, 3,46 minuti per segnare. daje Eli.
03,32 bomba di Manning 40yd di lancio, Big play. però c’è il challenge con replay tv chiesto da NE (ma è buono)
03,35 confermata la ricezione.
03,38 two minutes warning. NY sulle 18yd.
03,42 69 secondi e NY è padrona del suo destino.
03,44 touchdown NY, corsa centrale con frenata quasi per non segnare e mangiare cronometro. 21-17 NY. che va per la trasformazione da due ma la sbaglia.
03,46 dalle venti yard, 57 secondi, Brady cerca la magia con un solo timeout.
03,48 terzo down dopo due lanci incompleti.
03:49 la linea blitza e vince.
03,50 gran lancio esterno. 32yd, altro lancio centrale ricevuto sulle 49yd, spike per fermare il tempo.
03,51 pressione, lancio bomba, niente. cinque secondi. Ave Mary pass?
03,53 Ave Mary pass, brividone in end zone. incompleto, vince NY 21-17, secondo me con merito dopo una partita bella, tesa ed equilibrata.
04,03 NY partita dal wild cad game, si vede che era il loro anno. difesa sempre meglio, bel QB, buoni ricevitori. NFL tv spara subito un grande recap della stagione.
04,10 Eli Manning MVP giustamente, si porta a casa una Corvette. il football è una magata, il super bowl è sempre bello, mi sento un highlander. al prossimo anno.

(ah, il trailer dei vendicatori, come promesso:  qui)

7 thoughts on “IndyPaesello (la notte del Super Bowl)

  1. Il Super Bowl da HK e’ stato una figata. 7 del mattino con abbondante colazione per me e per Maud che ha apprezzato parecchio il campo verde. Madonna ha cantato “Like a Prayer”. Love u.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s