win sciala win (o dei film natalizi)

Oggi escono i primi film ‘natalizi’. La classica cafonata cinepanettonata, il comico (per dire) che salta fuori solo a natale, il blockbuster americano con le esplosioni e con l’attore che non sopporto, il film impegnato con due bonazzi bravi e belli, lo spin-off in cartoon per i più piccoli (e per me). In tutti questi film però manca quello che dovrebbe essere il sale del film natalizio. Lo spirito natalizio. Film che hanno nella pellicola tentativi di bontà, buoni proponimenti, il cuore che batte, l’altruismo, la famiglia, il gesto che cambia le cose o le prova a cambiare.
Eppure, ci sono due film così in giro. Si assomigliano pure un po’. Sono ambedue piccoli, gradevoli, probabilmente innocui ma interessanti. Li ho visti qualche giorno fa e li promuovo entrambi. Perchè mi son sembrati onesti e per il ‘cuore’ che ci mettono.

Win Win‘ è l’ennesimo esempio di film americano indipendente (leggi, semplificando: Sundance) che racconta una piccola storia di disagio provinciale virandola in commedia con retrogusto amaro. In questo caso un avvocato in crisi economica e non solo incontra un ragazzino silenzioso, problematico, biondo e con talento per il wrestling. Cresceranno insieme. Si sfiora la melassa ma va bene così, incluso bonus di lezione di onestà morale. Molto natalizio. Paul Giamatti bravo come sempre ma tutto il cast funziona. Surplus: sui titoli di coda una canzone bellissima degli amati nazionali, qui insieme all’ottima Sharon

Poi c’è ‘Scialla‘. Son sempre molto critico verso i film italiani. E questo film pur presentando difetti comuni a molte commedie italiche, lo schematismo dei personaggi, l’eccessiva caratterizzazione geografica degli stessi, l’ho apprezzato per la questione dell’onestà e del cuore. Ragazzino asociale per scelta e stile incontra un inaspettato maestro di vita. Cresceranno insieme. Molto natalizio, bis. Il film è leggero ma ben scritto, gli attori funzionano e i difetti si perdonano. C’è anche una specie di ‘inside joke‘ sulla criminalità romana e la sua rappresentazione e un bel finale che vale mezzo punto in più. Poi, non ne so molto di adolescenti problematici, però magari potrebbero consegnare un dvd a ogni studente di certe scuole con la fascetta ‘Propedeutico per tentare crescita interiore‘.
Ecco, se in questo periodo volete un film che all’uscita vi faccia pensare ‘ah, è proprio Natale’, cercate una sala dove proiettano ancora questi film.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s