alla ricerca dell’età dell’oro

(quanto è bella la locandina ‘impressionista’ del film? assai, te lo dico io)
Woody Allen (no, è Owen Wilson che interpreta il regista ma è la stessa cosa ed è un bene) cammina per le strade di Parigi cercando ispirazione e trovando una macchina del tempo che lo porta a conoscere i suoi idoli personali.
Diventa un gioco citazionistico con riflessione sulle aspirazioni artistiche e consiglio esistenziale, tutti servito con un retrogusto di romanticheria e di malinconia per il passato che ti si appiccica addosso come una caramella mangiucchiata fra i denti.
Se poi ti piacciono i giochi e i salti ‘temporali’ ancora meglio. I viaggi nelle varie epoche sono l’arma vincente e il personale omaggio o contributo del regista alla materia, costruito con ottimi dialoghi rapidi e taglienti che si intrecciano con molte citazioni culturali e colte che a volte io me le son perse perchè poi sfido voi a sapere chi è Djuna Barnes.
Come in tutte le recenti opere di Allen il film è imballato di caratteristi eccellenti fra i quali spiccano l’ovviamente ‘pugnace’ Hemingway, un incredibile Dalì e il sempre ottimo Michael Sheen.
Fra i personaggi, menzione d’onore, naturalmente, a Parigi che forse ha stancato, ma anche no. In fondo l’amore romantico che sia vero, sognato o soltanto immaginato come un miraggio da cartolina è sempre pronto a fare capolino, lassù, sopra a qualunque ponte sur la Seine.
Un film leggerissimo, ma gustosissimo, servito con tocchi di classe e intelligenza a profusione, il che è un gran bene.
Unico difetto, il finale, un pochetto ‘tirato via‘ come si dice in gergo. Peccato veniale.
Da vedere.
(magari in versione originale che temo per i personaggi francesi, che doppiati avranno nella versione italiana quell’orribile erre moscia da ‘doppiamo un franscesè’ che a me, possessore di erre moscia, dà meganoia)

2 thoughts on “alla ricerca dell’età dell’oro

  1. Mah, non capisco. Pensavo un’allucinazione collettiva, invece e’ solo mia. Non riesco a capire come posso leggerne solo bene di questo filmetto tirato via, banale, inutile e talmente irritante che, se non fosse stato per la mia ottima posizione in centro sala stravaccato, avrei lasciato bellamente il film a meta’. I salti nel tempo sono l’arma vincente? Me lo immagino gia’ Allen e lo sceneggiatore mangiare in una brasserie durante i sopralluoghi senza uno straccio d’idea pensare: “sai che c’e’? Ma chissene, mettiamo una macchina d’epoca e gli creiamo con due lire in studio un paio di location dove ci sbattiamo dentro tutti e vaffanculo”. Allen finendo di mangiare l’entrecote grillee : “Geniale”. I personaggi sono talmente macchiettizzati che mi chiedevo come potevo essere spettatore silenzioso, mi partivano dei buuuu a profusione nella testa. La Bruni sotto al pensatore rimarra’ negli annali e quando l’ennesimo Brody mi entra con i baffi di Dali’ ho tirato una bestemmia. Comunque, niente, orrendo, uno dei peggiori film della stagione, buio totale nella testa di Allen. Chapeau per Wilson e al box office che l’ha premiato lasciandosi dietro gente lobotomizzata, strisciante ed eccitata che manco per il governo Monti. Cia’.

    1. Oh, mi mancavano le tue belle stroncature di panciona. Il paraculismo dell’idea e l’ombelichismo (perdona il termine) di Allen sono pure evidenti (o perlomeno, capisco) però il film è così leggero ma ben scritto che insomma gli ho voluto bene. Forse ne avevo solo voglia di un film così. Però, eccitazione, no. Visto che qua esce in sto periodo, mille volte meglio questo che altre robe che sono o arriveranno nei cinema italici..
      (Ps.: a Dalì sullo schermo ho riso moltissimo come a entrecote grillèe sul commento)
      Luv ya.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s