…and if a ten ton safebox… (crashes into BICIPITI)

Che poi, se ci pensi bene, è un film di sguardi. Intensi.
Sguardi con della determinazione. Al volante. E manetta rombante. Pronti, via. Vroooomm. Sguardi di stupore. Oh, sei tu. Sguardi carichi di odio. Non ci provare. Sguardo di terrore. Salta. Sguardi furbi da cattivo. Sguardi intensi da cacciatore determinato ed esperto. Non fateli salire in macchina. Sguardi intensi da sopra le spallone per guardare il nemico. E’ grosso. Sguardi che cadono dalle orbite. E’ bellissima. Sguardi ridanciani. Il duo comico. Sguardi black. Il duo rapper. Sguardi penetranti di passione che non può essere consumata. Io ti capisco. Anche io. Sguardi incantati a seguire un fondoschiena. Sguardo sensuale. Meow. Sguardi vogliosi su curve cromate. Machismo spinto. Sguardi che cronometrano. Ce la faremo? E curve in controsterzo. Screeeeek. Sguardi sul bersaglio. E’ grosso. Sguardi rapidi sui semafori. E manetta roboante. Vaaaammm.  Sguardi profondi per valori semplici e basici. E musica che dimentica per un attimo il beat. Sguardo da sbirro. E una scazzottata EPOCALE. Sguardo triste. ‘Oh noou’. Sguardi di profonda sorpresa. Fregati. Sguardo di immenso stupore. Allora, mi vuoi un po’ bene. Sguardo stupitissimo. Proprio tu. Sguardi incrociati intensissimi di vendetta e decisione. Mezzo blindato che va molto forte. Brooom. Sguardo nel mirino. C’è una cassaforte. E’ grossa. E la scena di inseguimento più PAZZESCA che abbia mai visto. Vaaaam. Si vede anche nel trailer, quindi no spoiler ma in ‘Fast Five’ (Fast & FurioUs Five) ci sono, fra sguardi intensi di attori che ci mettono il fisico che tende ad esplodere sotto magliette attillate, due macchine che trasportano una cassaforte di dieci tonnellate trainandola con due cavi per le strade di Rio. Ed è una roba molto divertente.

Avevo visto il primo e poi basta. Non il mio genere. Poi gente che bazzica con dell’entusiasmo i social network mi ha convinto. Avrei voluto applaudire almeno tre volte. Naturalmente devi sapere quello che vedi (tamarraggine alert TOTALE) e al cinema funziona. Lo schermo è grosso. Grandi inseguimenti (quello nelle favelas è cosa già vista ma è uno sballo), pugni volanti, salti, fuciloni estratti come tirar fuori un revolver da borsetta, sparare molti proiettili, frasi scolpite nel deltoide dei personaggi, morale facile, script allegro dove aleggia il fantasma buono di Danny Ocean, il doppio mento di Vin Diesel, il braccione di The Rock, una gran gnocca, l’altra un po’ meno. All’uscita del cinema nel buio della sera, il terrore che dalla strada deserta possano spuntare due bolidi in una gara a non levare il piede dall’acceleratore.
Cinque minuti, un paio di carrelli volanti e una scena finale in meno ed era perfetto.
Sguardo intenso. Sgasata. Musica tamarra. Titoli di coda.

(il titolo è una rielaborazione sciocca di una canzone famosissima, dai che la sai. per un post giusto e mirato sul film, c’è il sempre puntuale kekkoz)

5 thoughts on “…and if a ten ton safebox… (crashes into BICIPITI)

    1. ribadisco (son stato molto attento). meno gnocca e MOLTO meno attrice. dove per attrice siamo a ‘livello minimo di controllo dello sguardo per non scadere nel LOL involontario ogni volta che mi inquadrano gli occhi intensi’.

  1. L’ho visto, quest’anno è il blockbuster che mi ha convinto a cacciare gli eurini. Salvo solo l’inizio fino al salto nel fiume (eccezzionale). Il resto è una roboante cazzata guardabile e, a volte (troppo poche), divertente. Continuo a non concepire il girare senza uno spillo di storia decente, allora spero proprio che F&F 6 sia due ore di fuga finale e basta.

    1. Classico problema. Meglio sfasciare una banca in più mentre fuggono con la cassaforte (dai, è una figata) o assumere uno sceneggiatore con tre idee in più. Per me la risposta è sempre la seconda. Però in questo mi pare proprio una scelta. SOLO MANETTA. e l’accetto. infatti, FF6 ha già un sottotitolo. “Solo fuga”. (dai).

  2. Aspetta, non sto mica dicendo che voglio inception dentro a F&F, sto parlando di una storia a testosterone 100%, ma una storia. La scelta a parer mio, è stata ok, facciamo toy story 3 (che ho visto l’altro giorno e ho maledetto tutti quelli che mi hanno fatto una testa così con sta cazzata…) con le macchine. Non c’è altra possibilità, o la storia c’è o la storia non c’è e sono entrambe rispettabilissime come scelte. Avere invece un abbozzo di script e girarlo con i kabooom, per me, rimarrà sempre una cazzata. Poi amen, 350 milioni nelle prime tre settimane è un super risultato, ma vuol comunque dire averne 125 per farlo e non riuscire a buttarci dentro una storia che soddisfi me e il 15enne, è pura incapacità.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s