Oblivium: HP version 7

HP7, prima parte. Fuori zero gradi. Dentro, euro 4,50 ed è aperta solo la galleria perchè ‘il caldo al và in sò‘. Chiaro. Il gestore della sala del paesello pero’ mi conosce bene e acconsente al mio ingresso in platea dopo avere discusso sul fatto che secondo me il turista‘ sarà una schifezza mentre per lui ‘vedrai che incassa, c’è gionnidipp, spero di farlo‘. E ovviamente ha ragione. Evito di guardare un leone con intorno dei mostri natalizi ed entro passando dietro a un mega cartellone di ‘Megamind‘ messo appiccicato alle porte per fare capire che in platea non si va. Infatti c’è un po’ fresco ma non c’è problema, anzi c’è la sciarpona.
Comincia HP7 prima parte del capitolo finale tratto dall’enorme opera della tipa che un bel giorno (a memoria, la leggenda narra) scrisse i primi capitoli della saga del maghetto occhialuto sui tovagliolini di un pub. Inizio bello denso con un personaggio vestito di fumo nebbioso che va e arriva in casa del cattivone che è molto cattivo e lo mette subito in chiaro. Poi c’è il solito viaggio avventuroso dei ragazzi che pero’ son cresciuti e la scuola non c’è più. E questo non va bene. E tutto il film è un gira-gira un po’ a vuoto per nascondersi dai cattivi e per trovare…quelle robe, dai…come si chiamano…ok, horcrux, dove non accade quasi niente se non qualche magia carina (e io vado a vedere HP per vedere le magie, mica trip post adolescenziali appiccicati con lo sputo e le pecche diventano tre) un paio di combattimenti a colpi di bacchette, niente tornei fighini e una discreta fatica per non dormire durante l’ennesima conversazione dove mi perdo almeno un nome di un personaggio che un bignamino ad inizio proiezione potrebbero anche farlo ma pazienza.
Fino al finale dove si torna in territorio del cattivo e l’attenzione riappare.
Sotto all’ultima scena non sembra ma appare anche una bella scritta che dice ‘gentili spettatori, vi abbiamo turlupinato un po’ di euri dividendo il film in due, grazie della pazienza, tornate a luglio per il gran finale, ci saranno molte scene con il vostro beneamato cattivo e sarà bellssimo‘.
E io ci cascherò, come sempre.
E ‘oblivium‘ – la formula magica usata per dimenticare – sia per questa prima parte, dove la vera lotta è non addormentarsi all’ennesimo panorama con il nulla dentro.

One thought on “Oblivium: HP version 7

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s