Hopeless emptiness in Revolutionary Road.

revolutionary-road-poster-usa_mid1

Revolutionary road” è un dramma che si svolge in gran parte in una bella casa situata proprio nella via del titolo dove una giovane coppia prova a vivere il sogno romantico, americano ma non solo, di essere vivi, felici, di bell’aspetto, di provata borghesità.
E’ un film molto teatrale con parecchie scene di dialoghi in interno “casa dei sogni“, dove i due si parlano, si confrontano, si cercano, trovandosi o meno, sognano una via di uscita, scontrandosi con le proprie diverse verità nascoste e dissotterrate o racchiuse nei dialoghi con lo specchio demente della realtà dei suburbs impersonificato nello straordinaro personaggio del figlio dell’affittuaria della coppia.
Una di queste scene è molto lunga, inizia con cinque persone sedute e la conversazione passa dalla banale convivialità del buon vicinato a giudizi non richiesti sulle scelte dei protagonisti. Qui, le parole lentamente quanto inesorabilmente si trasformano nei componenti di una granata e a ogni frase completata, l’ordigno cade pesantemente a terra deflagrando, lasciando buchi nel pavimento e nell’animo, squarci nelle pareti e nei ricordi, tracce di esplosivo sui vestiti e sotto pelle.
Le frasi esplodono con una potenza devastante, prima intorno al tavolo, poi in cucina, poi all’aperto e solo qui lasciano lo spazio a un silenzio doloroso sottolineato da dolenti note di pianoforte sui residui di un campo di battaglia distrutto dal combattimento di parole.
E una mattina a colazione, tutto cambia.
Ottimi gli attori con Kate Winslet che, se sta facendo man bassa di premi per la sua interpretazione in “The Reader“, allora quella (il film deve ancora usire) sarà l’interpetazione del millennio, perchè qui è notevole.
Leonardo Di Caprio si conferma ottimo e con la faccia giusta per rappresentare l’uomo/bambino che rincorre la donna volitiva cercandone il perdono, la comprensione, l’accettazione per la propria codardia.
Corre sempre quest’uomo e fatica assai a trovarsi, ma come fattomi notare, il mio punto di vista è sempre sbilanciato e “femminista” però non cambio idea.
Gli  uomini nel film, a parte la solita eccezione demente, sono stupidi bambini che rincorrono le sottane per ottenere ragione o per sputare in faccia torti o per rincorrere amori inestistenti creati ad arte per riempire vuoti non colmabili da abbracci stentati.
Immancabili e inevitabili per chi ha visto “Mad Men” le similitudini alla serie tv, come ambientazione, tematiche, quantità di sigarette fumate, uffici, cappelli e altro.
Nota criticona: poteva finire prima delle scene finali, che in fondo sono solo sottolineature accettabili ma con un sapore di spiegone, dell’inelluttabilità e ripetitività di molti meccanismi nella vita di relazione. Perchè tutti sembravano speciali e molti abbassano il volume per non sentire.
Un film bellissimo e che lascia il segno ben dopo la fine della visione.

Ps.: peccato non avere letto il libro e, per abitudine consolidata, non leggo i libri tratti dai film che ho visto, perché so che ne avrò un’immagine compromessa da quanto, appunto, visto sullo schermo. Magari vedrò di recuperare qualcos’altro di questo autore.

One thought on “Hopeless emptiness in Revolutionary Road.

  1. Ti capisco – a me questo film l’ha rovinato il romanzo, che ho letto l’anno scorso. Avrebbe avuto tutti gli ingredienti per piacermi davvero (a parte l’odiosissima musica di Thomas Newman), e invece attraverso la bellissima, accecante fotografia monocromatica (Deakins, my love, my hero), e le splendide interpretazoni di Leo e Kate, vedevo solo i buchi enormi di sceneggiatura che la memoria del romanzo riempiva. Non mi capitava dal Paziente Inglese una delusione cine-letteraria di questo genere. Di Yates ti consiglierei The Easter Parade (http://www.amazon.co.uk/Easter-Parade-Richard-Yates/dp/0413773450) o i racconti brevi (Eleven Kinds of Loneliness in particolare).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s