In diretta, fra Dallas e il paesello

Dallas è nella pianura texana ed è inaspettatamente bianca di una nevicata che ha sorpreso un po’ tutti.
Il paesello è nella pianura emiliana ed è inaspettatamente reduce da una giornata che sembrava primavera con i ragazzini in manica corta e le signore che si levavano la giacca a vento durante la passeggiata pomeridiana.
A Dallas i tifosi sono nello stadio ribollente di tifo e di aspettative per il Superbowl che inizierà fra pochi minuti.
Nel paesello noi siamo al calduccio di un camino, abbiamo un enorme tivù a quarantadue pollici, abbiamo il pollo e le patatine, in notevole spirito di emulazione culinario a stelle e strisce e fritto, una buona scorta di birra, un frizzantino di quelli giusti, una macchinetta per il caffè che rivaleggia con quelle professionali e siamo pronti.
Sono le 00.00 di domenica sette febbraio e per combattere la stanchezza e il sonno, che tenterà di colpire i soliti ragazzi che da anni si ritrovano nella notte dell’evento blablabla (se non sai cos’è il superbowl, se non ti piace il football americano, bè, ciao, alla prossima) ho deciso di fare un post con la narrazione della nottata.
In simultanea da Dallas, sul campo di gioco e dal paesello, nella ospitale tavernetta* dell’amico, in una sorta di live-tweet, ma sul blog.
Pronti? Kick-off.

* termine che ricorda storie adolescenziali ma questo, chissà, sarà un altro post…

00.05 si gioca ad Arlington, TX non proprio Dallas, scegliamo la ESPN, non la sette, mentre il pollo esce dal forno con perfetto tempismo;
00.09 litigi per il volume dell’audio mega surround dolby…oh, ABBASSA!
00.11 entrano gli Steelers coi Chemical Bros.in sottofondo e migliaia di fazzoletti gialli sventolanti, il pollo non è male;
00.13 entrano i Packers con pezzaccio da baracconi in sottofondo, le patatine sono buone;
00.19 momento di nazionalismo militarello durante la premiazione del W.Peyton Award, un po’ chissenefrega, anche;
00.20 Rachel di Glee canta ‘American the beautiful‘, bel colpo’Fox’;
00.22 spaventevoli vocalizzi di Christina ‘five time Grammy award‘ Guilera per l’inno americano;
00.23 acutone trionfale e scarpa diamantata, Rodgers ride, anche noi;
00.25 lo stadio è incredibile. Gigantic. arriva anche un meraviglioso caffè;
00.27 durante ennesimo spottone/pippone patriottico hosted by Michael Douglas si sparano le ‘paesello prediction’: P., il maestro del football dice ‘go Steelers’, il neofita della serata segue a ruota il padrone di casa nel tifo per i Packers, io sono per le difese e i placcaggi;
00.31 lancio della monetina, HEAD;
00.33 siamo in ritardo, facciamo un ‘publish‘;
00.34 finalmente, kick-off, calciano i verdi Packers, pioggia di flash, bel ritorno, primo attacco per Pittsburgh in bianco;
00.43 al neofita viene illustrato il significato di ‘penalty decline‘, il caffè è buonissimo, due attacchi, no score;
00.49 primo sbadiglio alla mia sinistra, sempre zero a zero;
00.57 contestiamo il posizionamento delle telecamere durante le azioni, troppo basso;
01.00 Packers strike first, 3rd and 1, lancione, Nelson riceve, Packers 7-0
01.07 Collins intercetta lancio marcio nella prima azione post-TD di Pittsburgh, 37 yard di corsa fra i nostri urletti, Packers 14 Steeelers niente;
01.15 bella corsetta di Roethlisberger che si riscatta centrando un importante down, fine primo quarto salutato da uno paio di sbadigli;
01.22 Pitts si schioda dallo zero con un calcio da tre punti dopo un bel drive interrotto però da roccioso placcaggio di una safety;
01.25 momento vip watching: palchetto con J.Travolta, Ron Howard che commenta il gioco, Cameron Diaz in compagnia di ‘una gran mazza‘ (leggi: famoso giocatore di baseball, leggi: battute da maschi alzo zero);
01.28 momento vip watching bis: Adrien Brody sempre serio, Owen Wilson che (WTF) corre sul campo, J.Aniston intervistata, Michael Douglas;
01.31 domanda per fan: chi commentò il primo Superbowl trasmesso in Italia? (è facile, dai);
01.42 pericolosi sbadi…oh cazzo!…intercetto, secondo intercetto per GB che prova ad ammazzare la partita;
01.45 due lanci fucilati di ROdgers, il secondo è in end zone, segna Jennings BUT ‘watch this throw‘, Packers 21 Pitts ahiahi 3;
01.47 i replay mostrano la bellezza armonica dei gesti, il football è una figata;
01.48 la partita diventa bellissima, mentre il padrone di casa si addormenta secco;
01.49 durante il two minutes warning ci si sorprende, la 7 ha venduto gli spot;
01.56 abbiamo una partita, a 39 secondi dal termine, tre ricezioni consecutive per Ward, l’ultima è a trentanove secondi dalla fine per iltocuhdown Steelers 10 Packers 21;
02.00 fine primo tempo, partita discreta, un solo uomo dormiente;
02.02 half-time show fuori dallo stadio, chi sei? lo so…sei keith urban? forse…(ok, sì) (ok, apro una birra);
02.04 ok, no, è il replay dello show prima della partita, c’era il marito della nicole di cui sopra, c’erano gli orribili marunFIVE;
02.08 ‘is time for the Black Eyed Peas’ (oooh oooh) i got the feeling it’ll be… a shit
02.09 ‘che schifo
02.11 costumi di ispirazione ‘TRONesca’ (momama che brutti) ;
02.12 OMG (esce Slash in riff di ‘sweet child ‘o mine‘ con la tipa che vocalizza in cover orrenda, Slash indossa classica tuba ma con borchie luccicanti, ahahah, suvvia)
02.16 arriva Usher calandosi con una fune dal cielo, in tuta latex porno soft bianca, livello tamarragine: totale;
02.18 cuori elettronici e Love, in realtà stiamo guardando una proiezione del MALE in terra;
02.19 ‘io a fergie due colpi però‘ (cit.)
02.20 the time of my life e il prato si riempie di simil spermatozoi umani danzanti su base tecno;
02.21 ‘che merda‘ (cit.) ‘what a performance‘ ma anche no eh;
02.22 scaldiamo il pollastro;
02.31 si riparte, attacca GB, abbiamo pure recuperato il dormiente;
02.42 Pittsburgh corre, corre cinque volte, corre molto bene e segna con Mendenhall che trova un pertugio verso la end zone, stiamo PIT 17 GB 21;
02.48 la partita si ravviva, ravviviamo pure il focherello và;
02.55 inquadrato palchetto con la G.Bush infamous administration, inclusa Condoleeza;
03.00 calcio fallito da 52 yard per PIT;
03.10 unecessary roughness e un momento di crisi collettiva, mentre in campo si combatte, nel buio silenzioso del paesello ci sono corpi che lentamente si abbandonano troppo sulle poltrone (ma resisteremo);
03.15 challenge (richiesta di modificare una decisione arbitrale grazie alla moviola) e siamo in discussione, reanimated, bitch!;
03.23 inizia il quarto quarto, sempre PIT 17 GB 21, son sveglissimo, daje, parte PiT;
03.30 sandwich a Mendenhall, vola l’ovale nelle mani di GB che poi coronano il drive segnando ancora sull’asse Rodgers lanciello-Jennings acchiappiello per il GB 28 PIT 17; 03.39 sbadigli, gara di sbadigli, sbadigli rumorosi che sembra di avere Chewbacca triste di fianco;
03.42 drive rapido e brillante di PIT, lancio per Wallace, bella linea, TD, IT 23 GB 28;
03.43 per sparigliare il punteggio PIT tenta la conversione da due punti, passagino all’indietro, breve corsetta, bravi, PIT 25 GB 28;
03.47 se vanno all’overtime sarà dura, si inizia vagamente ad avvertire il sonno;
03.56 GB passa bene, poi si accontenta di tre punti, fallendo l’opportunità di segnare con tre tentativi a dieci yard dalla meta, e mò rischia, GB 31 PIT 25;
03.58 si moltiplicano gli sbadiiiYAAWWNNN, si butta via i residui di pollastro;
04.00 e son le quattro, sei punti di vantaggio per GB, drive decisivo;
04.05 la difesa tiene, il lancio è incompleto e i Green Bay Packers vincono il Super bowl XLV;
04.09 quarto titolo per GB, bella partita e siamo tutti ancora svegli, coriandoli, abbraccioni, scene di gioia, doccia di Gatorade per il winning coach, ultima sorsata di birra per me, l’Mvp sarà il QB di GB Aaron Rodgers, è stato bello e sono a pezzi e come sempre ne è valsa la pena e YAWWWNNNNN buonanotte…

Update mattutino (per dire, è l’una mi son quasi appena svegliato): il post non viene per nulla editato tranne che per l’aggiunta della foto del pollastro che ieri notte il bluetooth del mac del padrone di casa non dava segni di vita.  Ah, via mail mi han chiesto come mai qui e non su altri user-friendly social network (what?).
Per non avere il limite dei centocinquanta caratteri, perchè avevo una partita da guardare e dei ragazzi da tenere svegli, circa…

(+ : game highlights)

About these ads

4 thoughts on “In diretta, fra Dallas e il paesello

  1. […] show. Suoneranno Bruno Mars (discreto gasamento, Oh Yee Yee) e i RHCP (zero gasamento). Ps3.: come negli anni scorsi, scriverò un live post durante la partita, così uno, al lunedì mattina, […]

  2. […] show. Suoneranno Bruno Mars (discreto gasamento, Oh Yee Yee) e i RHCP (zero gasamento). Ps3.: come negli anni scorsi, scriverò un live post durante la partita, così uno, al lunedì mattina, bello […]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s