(non) bruci la città

La città vista dall’alto è ordinata ma più ti addentri nelle sue vie e più scopri un groviglio di incroci tortuosi e legami complicati.
La città è piena di banche che oltre ai clienti, si sa, attirano rapinatori.
Nella città ci sono maschere usate per nascondere volti e intenzioni, a volte sono maschere che non ci si accorge di indossare e sono le volte peggiori.
Nella città ci sono facce scolpite dal tempo, un tempo che a volte pare essersi fermato.
La città è carica di simboli, di storie e di un passato che ritorna a riscuotere pegni, a ricordare debiti, a scoperchiare segreti.
La città è complicata ma offre occasioni per riscattarsi, per amare, per fuggire, per tornare.
Nella città ci sono poliziotti all’inseguimento, senza sconti per nessuno.
La città è piena di donne che si sa, a volte, portano guai.
E la città (The Town) è un film classico nel senso nobile del termine. Non inventa nulla ma interpreta con innegabile forza e spavalda sicurezza, soggetti e argomenti classici o già visti, irlandesi cazzuti vagamente imparentati che rapinano banche, trattandoli con energia visiva e profondità emotiva. Merito di una bella storia ispirata da un romanzo, un ritmo perfetto e l’interpretazione di un robusto cast di attori fra cui la brava e bellissima Rebecca Hall e il sempre più convincente Jeremy Renner.
Tutto sotto la guida di Ben Affleck trasformatosi da bellimbusto da blockbuster, in regista sensibile ma potente di film che ci piacciono (qui si prende con merito pure il ruolo di protagonista principale).
La città piacerà sia alle donne per la parte sentimentale (e per Jon Hamm) ma non solo per questo e piacerà agli uomini per la parte ‘macho’ e per l’azione (e non solo per questo).
Quindi, fidatevi e portateci i vostri amichetti/amichette.
E questo è il cinema americano che dovrebbe vincere sempre, non solo al botteghino.
(ma chissà, qui non c’era di certo la fila per entrare in sala, anzi…)

About these ads

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s