Dear Michael B.,

transformers 2 locandinaCaro Michael Bay,

ieri sera sono andato al cinema che era l’ultima sera che proiettavano “Adventureland”, quel piccolo film diretto dal tuo collega Greg Mottola. Probabilmente non sai nemmeno chi è perchè sicuramente lui non fa parte della tua schiera di amici o semplicemente perchè il buon Greg non fa film con effetti speciali e quindi di cosa parlereste? Voglio dire, lui potrebbe dirti come si fa a scrivere un film basandosi sui propri ricordi di gioventù e di come si dirigono gli attori, forse. Tu risponderesti “Boom” e “Kaboom” ma non è questo il punto della mia missiva. Il punto è che dopo avere visto il film, era presto, non avevo sonno che avevo dormicchiato un po’ tutto il giorno visto che sono in ferie, e mi sono detto “ma dai che mi vado a vedere transformers, il film peggio criticato online degli ultimi anni”. Oh, Michael hai preso una stella da tutti eh, allora ero curioso (e pure un po’ masochista, mi sa). Te poi te ne freghi giustamente e, mentre scrivo, te ne starai a bordo piscina nella tua villona a Malibu o da quelle parti lì, a prendere il sole sorseggiando un super drink o a leggere tre righe di un soggetto pensando all’equazione “tot.personaggi=tot.esplosioni” per il tuo prossimo blockbuster.
Però io volevo dirti una cosa. Hai rotto il cazzo.
No, davvero. Se il primo film dei robottoni era anche accettabile, questo è terribile, rasenta, se il discorso avesse senso, l’insulto all’intelligenza dello spettatore medio, a cui, ora che ci penso, forse non si rivolge. Quindi hai sempre ragione tu e la tua villona.
Il tuo film si riassume così: muscoli senza cervello.
Anzi muscoli senza cervello che si basano su un plot tenuto su da stuzzicadenti piantati nel fango. E’ come un palestrato pieno di steroidi che non sa parlare altro che di steroidi appunto e di culi femminili, argomento che viene proposto dal film in un paio di occasioni, remember?.
Dici che è un luogo comune? Bè, è un luogo comune anche distruggere Parigi con robe che cadono dal cielo, almeno nei tuoi film, ti pare? Ok, ma ottocento milioni di dollari di incasso uorduaid ti danno ragione, lo so, ma se non ti dispiace contino.

Dicevo, lo so che sei nel business e devi fare i soldoni. Se nel tuo film ci sono muscoli intesi come uso indiscrimanto e inimmaginabile di millemila effetti speciali con l’aggiunta di un’incredibile dispiego di unità militari utili per essere distrutte e per mostrare un po’ di patriottismo Usa o di come sempre i politici siano miopi e i militari giusti, mi sembra esagerato o un palliativo per coprire il nulla, ma pazienza, mi va anche bene.
transformers_img2Se nel tuo film l’attrice/eroina fa la sua apparizione a cavallo di una super moto, fasciata da microshort di jeans mentre aerografa il serbatoio della moto con l’immagine di una diavolessa, a me fa perfino ridere, ma pazienza, mi va anche bene, figurati se non va bene ai maschi che ogni volta ella appare pensano “porc…” oppure “ammazz…” oppure “‘quant’sìbbona“.
Se nel tuo film ogni volta che la bonona parla col suo innamorato dicendo rottami di parole che cadono sempre sul discorso “ti amo ma non te lo dico, dillo prima tu” che è una roba che manco moccia presumo, pazienza, mi va anche bene, magari è utile per immedesimare nella storia adolescenti che leggono “Cioè“.
Se nel tuo film ogni volta che uno dei nuovi robottoni, pure gemelli, che fanno le spalle comiche entrano in scena con battute spompe che non fanno ridere nemmeno il decenne vicino a me, è ok, pazienza, magari volevi intercettare il gusto trashy dei decenni ammericani e mi va bene.
Se il tuo film, proprio perchè è un “M.Bay movie” (TM), è articolato su una fitta serie di esplosioni e lotte fra robottoni e fughe a piedi in slow motion, intervallate da dialoghi ridicoli e spiegoni di un plot che fa acqua da tutte le parti, molti spettatori fanno “ooohhh” a ogni esplosione, mi va benissimo, sono venuti apposta.
Però, alla fine della lunghissima, noiosa nonostante tutti i “booom”, insipida avventura,  arriva la stronzata del millennio cinematografico, allora permettimi di sperare che tutti gli spettatori possano ridere per l’involontaria comicità, o sbarrare i gli occhi attoniti, o pensare “eeeh?!?!” oppure “cooosa?!?!?”. Perchè questa è veramente LA stronzata e allora, forse abbiamo un problema. Poichè la stronzata del millennio cinematografico è veramente terrificante, tocca un punto di una bassezza inquietante, di mancanza di rispetto per lo spettatore costretto a bersi una schifezza simile. D’accordo che l’hai rintronato con due ore di esplosioni, dialoghi disastrosi e con un giro del mondo inseguendo una storia che è un pretesto, e no, non dirmi “è un film di fantascienza tutto è permesso” poichè, innanzitutto non è esattamente film di fantascienza, anche perchè i robottoni sono mostrati come simil-umani, infatti provano emozioni, ridendo, piangendo e perdendo sangue in forma di olio e, soprattutto, interagendo con le scelte degli umani, ma lascia stare, comunque anche in un film fantastico deve esserci una sorta di logica narrativa e anche se non l’hai avuta per tutto il film, nel momento topico non puoi tirarmi fuori una simile stronzata, o comunque me le devi spiegare meglio le cose che accadono, altrimenti scegli un altra strada.
Già un’ora prima si era passati sopra alla super gnocca (a proposito, ma quante volte dicono la parola gnocca nel tuo film?) che è un transformer ricoperto di pelle umana (che, volendo fare la punta agli spilli, allora perchè non hanno mandato altri transfomer-simil-terminator per liquidare la razza umana? ah, già, il bello del vedere un deserto spazzato via da una battaglia fra robottoni-oldstyle poi andava sprecato). E poi questa?

Caro, Michael, il concetto è sempre quello. Cento, duecento milioni di dollari di costo per realizzare il film. Due spendili per uno sceneggiatore con delle idee o che sappia spiegare le idee e no, non è un’idea distruggere una piramide. Che se mi mostri shialebouf che muore, che tutti, robottoni inclusi, fanno le faccine tristi, che usano persino un defibrillatore ma niente da fare anche se la bonona gli dice finalmente “ti amo, restaccu’mmè” a me va sempre bene. Però se poi mi fai vedere che Shia si sogna i fratelli del caduto morti per proteggere la terra che parlano con lui in una specie di sogno sospeso fra la vita e la morte e gli dicono “vai tranquillo, è il tuo destino, basta che tu fonda la matrice con la sua scintilla” per resuscitare (eh, già) il capo dei robottoni buoni, e poi la matrice, dopo che ce l’hai mostrata sbriciolarsi in polvere dopo essere stata per 19000 anni dentro a un tempio gigantesco in giordania, protetta dai cadaveri in metallo dei fratelli immolatisi per salvare la terra, eh no, allora ci prendi per il culo.
Forse fai bene perchè te lo permetto pure io che vengo a vedere la tua merda che spacci per entertainment.

Concludendo, Michael Bay, caro. E’ colpa mia che ti dò i soldi e tu farai il terzo film dei robottoni e sarà ancora peggiore, basta fare la pubblicità giusta e metterci ancora più esplosioni (come farai poi a metterne ancora di più, me lo spieghi eh). Eppure lasciami dire che quel bicchierino di scotch che ti sei pagato con i miei sette euro, buonissimo, raffinato e super costoso e che ti stai bevendo ora nella tua piscina, spero che quello shot ti vada di traverso.
Una piccola rivincita del caduto, che sarei poi io, caduto nella tua rete marciona per l’ennesima volta. Scusa la lunghezza, ma volevo dirtelo e poi mi sono divertito più a scrivere sta roba che a vedere il tuo film, quindi a qualcosa servi.
Ciao ciao. Stammi bene.  Boom.

Ps.: ma i LinkinP. sono un casino amici tuoi? Nei titoli di coda aggiungono un tocco di bruttezza non irrilevante, poichè fanno cagare, sallo.

One thought on “Dear Michael B.,

  1. [...] equipaggiate super segrete, dell’esercito Usa e confrontiamolo col film coi robottoni di qualche mese fa. Sono uguali. E sono brutti. C’è la sadica tendenza a distruggere monumenti (qui la torre [...]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s